5 tecniche per creare nomi per il tuo blog o azienda

5 tecniche per creare nomi per il tuo blog o azienda

C’è una grande varietà di suggerimenti per costruire un nome da zero. In questa occasione, ci siamo concentrati su 5 tecniche che crediamo siano possibile utilizzare per creare un nome per la tua azienda o blog di contenuti. Faremo degli esempi in modo che la spiegazione sia molto più assimilabile e comprensibile per chi ci legge. Cominciamo!

1.- Formazione per acronimo

Questo consiglio si riferisce alla costruzione di un nome attraverso acronimi o lettere che rivelano il significato principale dell’azienda o del blog. La tecnica qui è caratterizzata dal significato di quelle lettere, che devono produrre un nome con gancio commerciale che serve a qualsiasi scopo.

Esempi:

– Avast:

o A: anti.

o V: virus.

o A: avanzato.

o ST: set.

Suggerimento: ci sono strumenti come Name Combine che possono essere usati per combinare parole e generare ciò che stiamo spiegando qui. Puoi usarli per ispirarti o ottenere ciò che stai cercando.

2.- Il nome SEO

Se siamo un blog, saremo molto preoccupati per il posizionamento del nostro sito web nei motori di ricerca. Beh, il posizionamento sul web inizia con la scelta del nome, nel caso non lo si conoscesse, in modo da poter scegliere un nome che contiene parole chiave, quindi sarà molto più facile posizionarlo nelle prime posizioni.

Esempi: eBay, SneakerFreakerFreaker o goal.com.

3.- Il potere in un unico nome

Una delle migliori strategie di branding che esistono, è quella di scegliere un nome breve, potente e commerciale. Questo è davvero complicato e richiede alta creatività e immaginazione, quindi capiamo che potrebbe non essere adatto alle tue esigenze. Cerca di tenerlo il più corto possibile per poterlo posizionare facilmente.

Esempi: Amazon, Asos o Twitch.

4.- Accostamento

Un nome creativo può nascere dalla giustapposizione di più parole che formano un’unica parola. L’effetto di questa pratica è che è un nome facile da memorizzare, con possibilità di branding e possibilità inaspettate. In questo senso, la tecnica si riduce a unire due parole con significati diversi.

Esempio: Blogilates, Spotify o Shopify.

5.- Gioca con prefissi e suffissi

È il caso dell’aggiunta di prefissi o suffissi al nome che vogliamo, di solito parole chiave. Per esempio, Blog-> blogger; Android-> ProAndroid; Fit-> Fitness. È un gioco piuttosto semplice e ci aiuterà molto quando non abbiamo ispirazione.

Close Menu